ESSENZASSENZA

Finestre in cui la vista non conta. (Yazd - Iran)

Finestre in cui la vista non conta. (Yazd - Iran)

People of Iran.

People of Iran.

Iran ( in a mirror)

Iran ( in a mirror)

Nel regno di Acilia

di Marco Baliani

Anni ‘50, tante maledizioni a te e a tre quarti de la palazzina tua! 
Una Roma non Roma, un quartiere periferico dove si snoda la storia di ragazzini giovanissimi, ragazzini di borgata, ragazzini che non sentono di appartenere a nulla, ragazzini come Sorcio, Rana (l’occhio dal quale si guarda la storia) Polmone, Achille e Camicia, ragazzini costretti a vivere un’epoca di genitori in difficoltà, di lotte con i sindacati, di prostituzione e traffici.
Ragazzini che crescono troppo in fretta, che giocano insieme, vicino al Tevere, che non capiscono tutto ma capiscono il giusto, ragazzini svegli, malati, innamorati della Francesina, ragazzini che si arrangiano, che sopravvivono e cambiano.
Ragazzini che si scontrano col Regno di Acilia, un regno oscuro con delle regole e con delle decisioni da prendere che implicano importanti responsabilitá, ragazzini che accettano di partecipare al gioco della vita prima del tempo, alla ricerca di quel posto magico e terribile che li porterá ad essere piccoli uomini.
Scritto con gli occhi e il linguaggio di un ragazzino, si fa lento in alcune parti e incalzante verso il finale, uno spaccato interessante con il quale fare i conti.

Nel regno di Acilia

di Marco Baliani

Anni ‘50, tante maledizioni a te e a tre quarti de la palazzina tua!
Una Roma non Roma, un quartiere periferico dove si snoda la storia di ragazzini giovanissimi, ragazzini di borgata, ragazzini che non sentono di appartenere a nulla, ragazzini come Sorcio, Rana (l’occhio dal quale si guarda la storia) Polmone, Achille e Camicia, ragazzini costretti a vivere un’epoca di genitori in difficoltà, di lotte con i sindacati, di prostituzione e traffici.
Ragazzini che crescono troppo in fretta, che giocano insieme, vicino al Tevere, che non capiscono tutto ma capiscono il giusto, ragazzini svegli, malati, innamorati della Francesina, ragazzini che si arrangiano, che sopravvivono e cambiano.
Ragazzini che si scontrano col Regno di Acilia, un regno oscuro con delle regole e con delle decisioni da prendere che implicano importanti responsabilitá, ragazzini che accettano di partecipare al gioco della vita prima del tempo, alla ricerca di quel posto magico e terribile che li porterá ad essere piccoli uomini.
Scritto con gli occhi e il linguaggio di un ragazzino, si fa lento in alcune parti e incalzante verso il finale, uno spaccato interessante con il quale fare i conti.

Flower power! ( Iran )

Flower power! ( Iran )

Iran.

Iran.

"Dai che faccio il Cristo Redentore!" (Parco dei calanchi bolognesi)

"Dai che faccio il Cristo Redentore!" (Parco dei calanchi bolognesi)

Into the wild.

Into the wild.

Percorsi. (Parco dei gessi bolognesi e calanchi dell’abbadessa)

Percorsi. (Parco dei gessi bolognesi e calanchi dell’abbadessa)

Ci piace camminare. ( Settefonti - Parco dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell’Abbadessa )

Ci piace camminare. ( Settefonti - Parco dei Gessi Bolognesi e dei Calanchi dell’Abbadessa )